Lo scatolificio LITEM di Castel San Giovanni (PC) è un progetto nato nel 1953 dalla collaborazione di due famiglie, Tosca e Maini ancora oggi impegnati nella gestione dell’azienda.

Il Ministro dell’Ambiente nel settembre 2020 ha firmato il regolamento che disciplina l’end of waste (cessazione della qualifica di rifiuto) di carta e cartone. Per la filiera cartaria che costituisce uno dei settori trainanti dell’economia circolare in Italia, si tratta di un passaggio molto importante: nel comparto degli imballaggi il tasso di riciclo ha superato l’80%, superando l’obiettivo previsto dalle direttive per il 2025 e in linea con quello dell’85% previsto per il 2030.

LITEM aderisce a Comieco, il consorzio che ha la finalità di riciclare e recuperare gli imballaggi di origine cellulosica.

Le scatole di cartone portano quindi il marchio di appartenenza, a segnalare la responsabilità ambientale nei confronti degli imballaggi che vengono prodotti.

Dal 2011 l'azienda ha dotato il capannone di una copertura di oltre 3000 pannelli fotovoltaici. L’ 80% dell’energia totale prodotta in un anno viene utilizzata per il fabbisogno di produzione dell’azienda, mentre il restante 20% di energia viene rivenduta. LITEM è sicuramente un'azienda attenta al tema della sostenibilità ambientale.